Marilyn Monroe in una foto di scena

Cinquant'anni senza Marilyn

Domenica 05 Agosto 2012 alle 10h26

Il mito genera miti e storie che spesso intrecciano realtà e finzione più del dovuto. A 50 anni dalla scomparsa di Marilyn Monroe, la diva cavalca ancora una volta l'immaginario collettivo, con mostre, libri, pellicole e rivelazioni non sempre esaltanti.

Marilyn ha vissuto la sua esistenza sotto una luce intensa e tragica, come ogni buona eroina della storia, è stata vittima della sua stessa bellezza. Troppo bella, troppo desiderata, troppo sola..

In questi giorni, al di là di dichiarazioni tirate fuori ad arte (perché proprio ora?) sulla sua presunta relazione omosessuale, è un fiorire di omaggi dalle librerie al grande schermo.

Non solo apparenza, la Monroe era anche essenza e la sua parte 'spirituale' emerge in 'Fragments' (Feltrinelli), con prefazione di Antonio Tabucchi, che ha ispirato il film di Liz Garbus, 'Love, Marilyn', in anteprima mondiale al prossimo Festival di Toronto.

In libreria è poi possibile trovare i diari di Colin Clark ovvero 'La mia settimana con Marilyn' (Mondadori), manoscritto da cui e' stato tratto 'Marilyn' con Michelle Williams.

In America la macchina del business procede a velocità spedita, tanto che a Los Angeles sono in corso una serie di eventi a ricordo della sua icona piu' rappresentativa. La LAwomatours, organizza addirittura un giro turistico sui luoghi che furono di Marilyn, l'orfanotrofio dove nacquero i suoi sogni, il salone di bellezza che tinse i suoi capelli di biondo platino, il ristorante dove incontro', in un appuntamento al buio, quello che diventera' il suo secondo marito, Joe DiMaggio e la casa dove mori'.

"Era una persona meravigliosa – ha raccontato in questi giorni il fotografo americano George Berris, ultimo a ritrarla in vita – perché voleva regalare a tutti un pizzico di felicità. Lei conosceva il dolore, perché durante la sua breve esistenza aveva sofferto molto. Pensava, sono arrivata per portare felicità ed è quello che farò nella vita".

"Non penso si sarebbe mai suicidtà – ha ammesso poi con il piglio di chi la conosceva a fondo – ma penso invece che all'epoca c'erano molte persone che la volevano vedere morta".

Il 5 agosto 1962 Marilyn fu ritrovata senza vita ma, strappata al livore quotidiano, la diva ha così conquistato (con un velo di tristezza) l'eternità.

Vedere di più : Make up - Notizie - Red Carpet - Look dei vip

  1. Sullo stesso argomento
  1. Make-up
  2. Doutzen Kroes è una delle nostre bionde preferite e non è difficile capire perché. Sempre perfetta, anche quando di trucco ne...

    Ieri
  1. Hairstyle
  2. Se siete fan di Pretty Little Liars conoscete bene il personaggio: CeCe Drake è arrivata nella terza stagione della serie per...

    Ieri
  3. Dianna Agron , l'attrice bionda di Glee , ha deciso da poco di passare all'ossigenato . Il biondo per eccellenza, la colorazione...

    20 Ott